This page has moved to a new address.

Polpettone classico

----------------------------------------------- Blogger Template Style Name: Minima Designer: Douglas Bowman URL: www.stopdesign.com Date: 26 Feb 2004 ----------------------------------------------- */ body { background:#fff; margin:0; padding:40px 20px; font:x-small Georgia,Serif; text-align:center; color:#333; font-size/* */:/**/small; font-size: /**/small; } a:link { color:#58a; text-decoration:none; } a:visited { color:#969; text-decoration:none; } a:hover { color:#c60; text-decoration:underline; } a img { border-width:0; } /* Header ----------------------------------------------- */ @media all { #header { width:660px; margin:0 auto 10px; border:1px solid #ccc; } } @media handheld { #header { width:90%; } } #blog-title { margin:5px 5px 0; padding:20px 20px .25em; border:1px solid #eee; border-width:1px 1px 0; font-size:200%; line-height:1.2em; font-weight:normal; color:#666; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; } #blog-title a { color:#666; text-decoration:none; } #blog-title a:hover { color:#c60; } #description { margin:0 5px 5px; padding:0 20px 20px; border:1px solid #eee; border-width:0 1px 1px; max-width:700px; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } /* Content ----------------------------------------------- */ @media all { #content { width:660px; margin:0 auto; padding:0; text-align:left; } #main { width:410px; float:left; } #sidebar { width:220px; float:right; } } @media handheld { #content { width:90%; } #main { width:100%; float:none; } #sidebar { width:100%; float:none; } } /* Headings ----------------------------------------------- */ h2 { margin:1.5em 0 .75em; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } /* Posts ----------------------------------------------- */ @media all { .date-header { margin:1.5em 0 .5em; } .post { margin:.5em 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; padding-bottom:1.5em; } } @media handheld { .date-header { padding:0 1.5em 0 1.5em; } .post { padding:0 1.5em 0 1.5em; } } .post-title { margin:.25em 0 0; padding:0 0 4px; font-size:140%; font-weight:normal; line-height:1.4em; color:#c60; } .post-title a, .post-title a:visited, .post-title strong { display:block; text-decoration:none; color:#c60; font-weight:normal; } .post-title strong, .post-title a:hover { color:#333; } .post div { margin:0 0 .75em; line-height:1.6em; } p.post-footer { margin:-.25em 0 0; color:#ccc; } .post-footer em, .comment-link { font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } .post-footer em { font-style:normal; color:#999; margin-right:.6em; } .comment-link { margin-left:.6em; } .post img { padding:4px; border:1px solid #ddd; } .post blockquote { margin:1em 20px; } .post blockquote p { margin:.75em 0; } /* Comments ----------------------------------------------- */ #comments h4 { margin:1em 0; font:bold 78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } #comments h4 strong { font-size:130%; } #comments-block { margin:1em 0 1.5em; line-height:1.6em; } #comments-block dt { margin:.5em 0; } #comments-block dd { margin:.25em 0 0; } #comments-block dd.comment-timestamp { margin:-.25em 0 2em; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } #comments-block dd p { margin:0 0 .75em; } .deleted-comment { font-style:italic; color:gray; } .paging-control-container { float: right; margin: 0px 6px 0px 0px; font-size: 80%; } .unneeded-paging-control { visibility: hidden; } /* Sidebar Content ----------------------------------------------- */ #sidebar ul { margin:0 0 1.5em; padding:0 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; list-style:none; } #sidebar li { margin:0; padding:0 0 .25em 15px; text-indent:-15px; line-height:1.5em; } #sidebar p { color:#666; line-height:1.5em; } /* Profile ----------------------------------------------- */ #profile-container { margin:0 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; padding-bottom:1.5em; } .profile-datablock { margin:.5em 0 .5em; } .profile-img { display:inline; } .profile-img img { float:left; padding:4px; border:1px solid #ddd; margin:0 8px 3px 0; } .profile-data { margin:0; font:bold 78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } .profile-data strong { display:none; } .profile-textblock { margin:0 0 .5em; } .profile-link { margin:0; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } /* Footer ----------------------------------------------- */ #footer { width:660px; clear:both; margin:0 auto; } #footer hr { display:none; } #footer p { margin:0; padding-top:15px; font:78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } /* Feeds ----------------------------------------------- */ #blogfeeds { } #postfeeds { }

mercoledì 6 ottobre 2010

Polpettone classico

Polpettone

Hai scoperto l'acqua calda???
Ma certo che no...cioè anche quella, l'altro giorno quando scolando la pasta mi sono distratta un attimo e ci ho quasi rimesso una mano, ma non intendevo quello!
Qualche giorno fa accennavo al fatto che mi è preso un momento un pò catartirco, di ritorno alle origini. Ma questa volta le radici che voglio sondare sono quelle della cucina, delle sue basi, della struttura.
Ecco allora che di tanto in tanto sforno ricette semplici, perlopiù legate alla mia infanzia ed adolescenza quando difficilmente entravo in cucina e che di conseguenza non ho mai cucinato.
Penso che ora sia arrivato il momento per lo meno di farmi un'infarinatura generale.....voglio di: si poteva andare avanti senza aver mai preparato un Polpettone??Dai no, proprio no!

Quindi eccovi al voi il mio nuovo polpettone classico, quello che scriverò sul mio ricettario e che, probabilmente, preparerò da oggi in poi, che varrà preparato per generazioni e generazioni, passerà di madre in figlia, e....forse ho esagerato un pò!!!!!!

Ingredienti:
400 gr di carne macinata di manzo
400gr di carne macinata di maiale
1 uovo
pane grattato
noce moscata
1 cucchiaio di cognac
erbette fresche
vino rosso q.b.

Preparazione:
In un mixer inserire le carni, lasciar amalgamare ed aggiungere l'uovo. Quindi pulire bene le erbette ( basilico, origano e timo fresco) sminuzzarle bene ed inserirle nel composto. Aggiungere il cognac e terminare di amalgamare a mano. Formare una palla con il composto e darle la forma del polpettone. Passare nel pan grattato con la noce moscata e mettere in un tegame con poco olio. Lasciar cuocere per circa 50min aggiungendo il vino rosso poco alla volta.
Una volta terminata la cottura lasciar ridurre il vino rosso e servirlo come salsa di accompagnamento insieme ad una insalatina fresca.


Ne approffitto per segnalarvi una bella iniziativa promossa ed organizzata da Paolo Ghislandi proprietario di Cascina I Carpini  insieme ad Andrea Petrini di Percorsi di VinoSi tratta un tasting panel che offre la possibilità di provare un nuovo arrivo nella Cascina I Carpiri. Si tratta del Timorasso Spumante Brut Chiaror Sul Masso, una versione spumante del Timorasso Brezza d’Estate. Per saperne di più e poter partecipare, accompagnando o cucinando un piatto con questo prodotto, clicca qui

Etichette: ,

8 Commenti:

Blogger Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Beh, il ritornare alle origine è sempre piacevole! E' bello far riaffiorare alla mente il sapore dei ricordi e della tradizione!

6 ottobre 2010 10:22  
Blogger stefania ha detto...

Olivia in cucina i sapori classici rimangono sempre i miei preferiti per il loro "calore"

6 ottobre 2010 10:54  
Blogger Alem ha detto...

un classico con il cognac.
Me lo segno anche io il tuo classico, sul mio ricettario.

6 ottobre 2010 11:33  
Blogger Onde99 ha detto...

Condivido la tua fase regressiva e mi incoraggia molto il fatto di non essere l'unica... visto che ultimamente sto cucinando molto in stile "mammesco" temevo che il mio blog ne risentisse... ma se il tuo ottimo e rassicurante polpettone fa una così gran figura, forse anche le mie minestrine e ciambelloni bicolore sono bloggabili!

7 ottobre 2010 10:19  
Blogger Ambra ha detto...

Il polpettone è un sempreverde...sembrano tutti uguali ma poi ogni polpettone, come capita anche con il ragù, ha un sapore diverso in ogni casa...stessi ingredienti ma sapori deversi...davvero un mistero!!!Fa un figurone il tuo!!!Bacio

8 ottobre 2010 00:01  
Blogger Olivia ha detto...

@Federica - Pan di Ramerino Anche io adoro i sapori delle tradizione!Sono degli intramontabile e si scoprono sempre nuove versioni da famiglia a famiglia!

@Stefania è vero, sono cibi che scaldano il cuore.

@Alem ahahah. segna segna, che io ho un sacco ricette del tuo ricettario!!!!

@Onde99 DAi che lo sai che tu puoi preparare ciò che vuoi!!!Sei bravissima! E con i classici non può sbagliare!

@Ambra In fondo è proprio questo il bello dei "sempreverdi", uniscono tradizioni e storie familiari, sono magnifici!

9 ottobre 2010 11:30  
Blogger Mirtilla ha detto...

Il polpettone è un classico che non tramonta mai e che io adoro! Di solito sono piuttosto scettica a mangiare quello preparato nelle altre famiglie perchè ho esperienze un pò deludenti, ma questa ricetta sembra deliziosa... beh, magari la provo, che dici?!? Un abbraccio

9 ottobre 2010 14:38  
Blogger SUNFLOWERS8 ha detto...

Olivia come te quando ero adolescente avevo nonna e mamma che monopolizzavano la cucina e ora mi ritrovo con tante idee, tanti sapori che ricordo ma che non riesco a replicare, le carni ad esempio sono il mio tallone d'achille e il polpettone della mamma mi manca tanto! Il tuo è sicuramente buonissimo ;)
Bacioni
Sonia

9 ottobre 2010 17:44  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page