This page has moved to a new address.

Il Grissino che divenne pane. Storie di esperimenti in cucina

----------------------------------------------- Blogger Template Style Name: Minima Designer: Douglas Bowman URL: www.stopdesign.com Date: 26 Feb 2004 ----------------------------------------------- */ body { background:#fff; margin:0; padding:40px 20px; font:x-small Georgia,Serif; text-align:center; color:#333; font-size/* */:/**/small; font-size: /**/small; } a:link { color:#58a; text-decoration:none; } a:visited { color:#969; text-decoration:none; } a:hover { color:#c60; text-decoration:underline; } a img { border-width:0; } /* Header ----------------------------------------------- */ @media all { #header { width:660px; margin:0 auto 10px; border:1px solid #ccc; } } @media handheld { #header { width:90%; } } #blog-title { margin:5px 5px 0; padding:20px 20px .25em; border:1px solid #eee; border-width:1px 1px 0; font-size:200%; line-height:1.2em; font-weight:normal; color:#666; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; } #blog-title a { color:#666; text-decoration:none; } #blog-title a:hover { color:#c60; } #description { margin:0 5px 5px; padding:0 20px 20px; border:1px solid #eee; border-width:0 1px 1px; max-width:700px; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } /* Content ----------------------------------------------- */ @media all { #content { width:660px; margin:0 auto; padding:0; text-align:left; } #main { width:410px; float:left; } #sidebar { width:220px; float:right; } } @media handheld { #content { width:90%; } #main { width:100%; float:none; } #sidebar { width:100%; float:none; } } /* Headings ----------------------------------------------- */ h2 { margin:1.5em 0 .75em; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } /* Posts ----------------------------------------------- */ @media all { .date-header { margin:1.5em 0 .5em; } .post { margin:.5em 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; padding-bottom:1.5em; } } @media handheld { .date-header { padding:0 1.5em 0 1.5em; } .post { padding:0 1.5em 0 1.5em; } } .post-title { margin:.25em 0 0; padding:0 0 4px; font-size:140%; font-weight:normal; line-height:1.4em; color:#c60; } .post-title a, .post-title a:visited, .post-title strong { display:block; text-decoration:none; color:#c60; font-weight:normal; } .post-title strong, .post-title a:hover { color:#333; } .post div { margin:0 0 .75em; line-height:1.6em; } p.post-footer { margin:-.25em 0 0; color:#ccc; } .post-footer em, .comment-link { font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } .post-footer em { font-style:normal; color:#999; margin-right:.6em; } .comment-link { margin-left:.6em; } .post img { padding:4px; border:1px solid #ddd; } .post blockquote { margin:1em 20px; } .post blockquote p { margin:.75em 0; } /* Comments ----------------------------------------------- */ #comments h4 { margin:1em 0; font:bold 78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.2em; color:#999; } #comments h4 strong { font-size:130%; } #comments-block { margin:1em 0 1.5em; line-height:1.6em; } #comments-block dt { margin:.5em 0; } #comments-block dd { margin:.25em 0 0; } #comments-block dd.comment-timestamp { margin:-.25em 0 2em; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } #comments-block dd p { margin:0 0 .75em; } .deleted-comment { font-style:italic; color:gray; } .paging-control-container { float: right; margin: 0px 6px 0px 0px; font-size: 80%; } .unneeded-paging-control { visibility: hidden; } /* Sidebar Content ----------------------------------------------- */ #sidebar ul { margin:0 0 1.5em; padding:0 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; list-style:none; } #sidebar li { margin:0; padding:0 0 .25em 15px; text-indent:-15px; line-height:1.5em; } #sidebar p { color:#666; line-height:1.5em; } /* Profile ----------------------------------------------- */ #profile-container { margin:0 0 1.5em; border-bottom:1px dotted #ccc; padding-bottom:1.5em; } .profile-datablock { margin:.5em 0 .5em; } .profile-img { display:inline; } .profile-img img { float:left; padding:4px; border:1px solid #ddd; margin:0 8px 3px 0; } .profile-data { margin:0; font:bold 78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } .profile-data strong { display:none; } .profile-textblock { margin:0 0 .5em; } .profile-link { margin:0; font:78%/1.4em "Trebuchet MS",Trebuchet,Arial,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } /* Footer ----------------------------------------------- */ #footer { width:660px; clear:both; margin:0 auto; } #footer hr { display:none; } #footer p { margin:0; padding-top:15px; font:78%/1.6em "Trebuchet MS",Trebuchet,Verdana,Sans-serif; text-transform:uppercase; letter-spacing:.1em; } /* Feeds ----------------------------------------------- */ #blogfeeds { } #postfeeds { }

lunedì 20 settembre 2010

Il Grissino che divenne pane. Storie di esperimenti in cucina

Grissini

Buon lunedì ed inizio settimana a tutti!!
La sveglia ha suonato piuttosto prestino  questa mattina, quindi perdonatemi ma non sono del mio migliore umore!:(
Ma volevo comunque raccontare uno degli esperimenti dello scorso weekend in cui ho avuto modo di passare un pò di tempo in cucina, sfogliando vecchie riviste e alcuni libri che avevo perso durante la mia fase "spagnola". Devo dire che tra tutti i magazine, riviste varie e inserti domenicali mi è piaciuta molto La Cucina del Corriere della Sera, peccato che a casa c'è solo un numero ed è quello di Natale...vediamo ora se il giornalaio di fiducia mi rimedia qualcosina!!!:)))

Gira che ti rigira, sfogliavo Kitchen di Marie Claire e mi sono soffermata sulla preparazione di una specie di Grissino speziato che mi è rimasto in testa. Dato che questa idea continuava a girare e girare mi son detta di provare.

Per quelli di voi che seguono le mie avventure culinarie sapranno bene che con i lieviti ho un rapporto di amore e odio, mi appassionano ma il più delle volte ne esco sconfitta. E la sconfitta è amara da buttar giù.
Questo  mi fa pensare alla storica frase di "Il Gladiatore": "un popolo dovrebbe capire quando è sconfitto. Tu lo capiresti? Io lo capirei?"
Ecco allora la storia dei grissini che divennero pane dopo chissà quali combinazioni alchemiche.

I risultato sono dei filoncini di pane, un pò gommoso, ma molto saporito!
Vi riporto comunque la ricetta poiché credo che a me non siano venuti bene causa lievitazione, ma in generale mi fido della ricetta.

Ingredienti:
15 gr di lievito di birra
1/2 cucchiaino di zucchero
300 gr di farina
2 cucchiai di sesamo nero ( io ho sostituito con cumino, sesamo naturale e anice)
1 uovo
1 cucchiaio di olio

Preparazione:
In una ciotola mixare il lievito e zucchero con 250ml di acqua tiepida. Lasciare riposare per 5-10 min. In un altro recipiente unire le spezie, la farina, 1/2 cucchiaino di sale. Formare un fore nel centro ed aggiungere il lievito. Mescolare e lavorare per 10 min, finché la pasta non sia ben elastica. Lasciare riposare la pasta in una ciotola oleata e coperta per 3 ore.
Una volta che la pasta a raddoppiato ( cosa che  ame non è successo...sigh sigh!) lavorarla per altri 2 min. Quindi formare un "polpettone" e tagliare delle strisce, da cui ricavare i filoncini. Sistemare in una teglia con carta da forno e lasciare riposare altri 30 min. Quindi spennellare con l'uovo ed infornare a 180 gradi. Dopo circa 15-20 min spennellare con dell'olio ed aggiungere del sale grosso e infornare per 5-10 min.

10 Commenti:

Blogger Ambra ha detto...

A me sembra che il risultato sia davvero ottimo...anche io ho lo stesso rapporto con il lievito quindi lo capisco benissimo!!!Resta il fatto che questi grissi-filoncini mi ispirano un sacco!!!Smack

20 settembre 2010 10:03  
Blogger Fabiana ha detto...

l’aspetto è favoloso.. impossibile credere che non ti siano venuti bene... un bacio

20 settembre 2010 13:08  
Blogger tandem creativo ha detto...

se lo dici tu...a me sembrano davvero gustosi..magari con una fetta di prosciutto crudo! baci

20 settembre 2010 13:18  
Anonymous terry ha detto...

Che sian quel che sian questi grissini panosi mi ispiran proprio! :)
adoro il sesamo!!!

20 settembre 2010 13:24  
Blogger pagnottella ha detto...

Li trovo sfiziosi, di sicuro uno tirerà l'altro!
L'aggiunta dell'anice è interessante oltre che profumata ^_^
Mi spiace per la lievitazione...però le ragazze su, hanno ragione hanno un aspetto perfetto!
p.s Potresti provare a lasciar lievitare l'impasto per più tempo...
Baci

20 settembre 2010 14:09  
Anonymous gaietta ha detto...

bellissimo kitchen di marie claire! è una bibbia anche per me, questa ricetta nn me la ricordo, stasera vado a sfogliarlo e la cerco!!!

20 settembre 2010 15:39  
Blogger stefania ha detto...

Ciao Olivia buon inizio settimana anche a te, e sono molti belli i tuoi grissini/pane

20 settembre 2010 16:13  
Blogger Le pellegrine Artusi ha detto...

Un blog veramente bello ed elegante il tuo, i grissini mi sembrano venuti benissimo complimenti bella ricetta. Ciao da Simona e Claudia

20 settembre 2010 21:34  
Blogger Dodò ha detto...

Quanti ne potrei mangiare, vediamo...uno, due, tre..nooo, molti di più!

20 settembre 2010 21:42  
Anonymous Olivia ha detto...

@ Ambra Mannaggia a questa lievitazione!!!!!!Il problema, poi, è che mi affascina molto!!!

@Fabiana "l'abito non fa il monaco" e sono onesta quando ti dicoche veramente non erano un granchè!!!!!!!!Ma non mi arrendo!!!

@Pagnottella Ciao Cara!!!!!!L'anice ci stava bene e sono ben profumati...riproverò la lievitazione.

@gaietta bello vero???lo ADORO...immagini splendide

@ Stefania Grazie!!!!!

@Le pellegrine Artusi Grazie ragazze di essere passate, sono contenta di conoscervi!!!A presto

@Dodò noooooooooooo...attenta ai denti!!!!

21 settembre 2010 09:49  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page