lunedì 31 maggio 2010

Spaghetti verdi sciuè sciuè!

Spaghetti verdi sciue sciue

Buon lunedi a tutti!
Oggi, stranamente, è lunedi ed inizio la giornata con una certa, insolita, energia!
Stranamente ed insolita perchè, oltre a essere lunedì che già è un giorno difficile di suo, sono in preda ad una stanchezza-nervosismo/trasloco in arrivo...ma comunque mi godo questo bel risveglio!

Il fine settimana è volato tra passeggiate, concerti ( weekend dedicado a Africa Vive e manifestazione perugina per la promozione dell'Umbria Jazz Festival, che proprio ieri sera tornando a casa mi ha, inaspettatamente, regalato un bellissimo e divertente concerto swing!:)matrimoni e mangiate varie!!!

E per riprendersi un pò....un bel `piatto di pasta! Ma leggera e di stagione...e fast come piace a me!

La preparazione di questa ricetta è semplicissima: pulire e tagliare grossolanamente un porro, farlo rosolare in padella con dell'olio e peperoncino, aggiungere una zucchina e un mazzo di asparagi tagliati sempre grossolanamente e lasciar cucinare per una decina di minuti. Quindi aggiungere 4-5 carciofini sott'olio e saltare tutte le verdure insieme.
Nel frattempo far bollire l'acqua salata ed aggiungere "lo spaghetto". Scolare al dente ed amalgamere con le verdure. Aggiungere dell'origano fresco e qualche fogliolina di timo e del parmigiano a scaglie.

mercoledì 26 maggio 2010

Insalata primaverile di quinoa

Insalata di quinoa


Buona giornata a tutti!

Abbiamo parlato a sufficienza del tempo quest'anno, ci siamo lamentati, infreddoliti, diciamo anche congelati, inumiditi sotto la pioggia e trovato riparo in calde ciotole di zuppe.

Ma ora questi tempi sono finiti!
Finalmente sorge il sole, un caldo sole, apriamo le finestre, sbocciano i fiori, si ravvivano i colori , ritornanoi vestiti leggeri, le scarpe aperte, le gite al lago, i picnic....e le insalate!

Della poco voglia di questo periodo di stare in cucina ne avevo già parlato, ma ora che si avvicina il trasloco ed inizio a preparare scatole e scatoloni, sarà sempre meno...e quindi ben vengano piatti freddi, da preparare velocemente e senza l'uso di pentole e padelle!

Buonissima questa insalata preparata con una "quinoa boliviana" comprata qualche tempo fa in un mercato ecosolidale. Ottima scelta!

Preparare la quinoa è molto semplice. Far bollire dell'acqua salta e versare la quinoa, farla cuocere a fuoco lento per 5 min e poi a fuoco più alto per latri 7-8 min. Scolare. Lasciar intiepidire e servire con i condimenti che più ci piacciono. Io ho preparato un'insalata con pomodori a dadini, avocado, uova sode, mozzarelline, carpaccio di zucchine e melanzane. Condire con un filo di olio evo, aggiustare di sale e...bon appetit!!!

giovedì 20 maggio 2010

Tostas con carpaccio di verdure e baccalà affumicato

Tostas con carpaccio di verdure e baccalà affumicato


Sole=caldo=relax=meno tempo per stare in casa=cucina=pranzi leggeri!!!!!!!!!!!!!.....e molto poco cucinati!

E se penso che siamo solo ai primi giorni di primavera...e io già evito di stare in cucina a spadellare, per due ragioni:1. fuori il tempo è bello, finalmente, e voglio godermi ogni attimo di luce e ogni raggio di sole, almeno finchè non mi discongelo da tutto il freddo assorbito quest'inverno, 2. perchè la mia cucina, non so se lo avete capito, è moolto piccola, e con poca luce!!!!:(

Comunque per me non è poi cosi male, questo vuol dire che si apre lo scenario delle cruditè, insalte varie, carpacci, gazpachos, frullati, ect.

Questo è solo l'inizio. Un pranzo, uno spuntino per la mia "dolce" metà, leggero e veloce!

Ingredienti:
4 fette di pane
1/2 zucchina
1/2 melanzana
1 avocado
1 confezione di baccalà affumicato
1 lime
pepe, prezzemolo, sale
olio evo

Preparazione:
Lavare e sbucciare l'avocado. Rimuovere la polpa e schiacciarla con una forchetta, aggiungere una punta di sale e il succo di metà lime. Non lavorarla troppo, è bene che restino un pò di pzzi più grandi.
Prendere il pane e farlo abbrustolire in forno, o sul barbecue!!!:)
Lavare le verdure e tagliarle finemente con la mandolina o a mano. Condire con olio e sale.
Prendere il baccalà affumicato, tagliarlo a fettine piccole.
Prendere il pane e condire con avocado, uno strato di carpaccio e baccalà. Un goccio di olio, prezzemolo!!

lunedì 17 maggio 2010

...di torte profumate, primavera e anniversari...

Grapefruit cake

La scorsa settimana, esattamente il 12 di maggio , è stato il primo anniversario del mio blog!!!
Ho aperto questo blog l'anno scorso, e di cose ne sono cambiate parecchie.
È stato un anno pieno di incontri, cambiamenti, scoperte...emozioni.

È stato un anno in cui ho infornato per la prima volta il pane ( ed è lievitato!), ho provato qualsiasi tipo di esperimento, riuscito o no, ho preparato salse, paste ed insalate, cucinato e mangiato, a danno della linea ahimè, decine e decine di muffin, comprato tonnellate di burro, girovagato per frutterie, supermercati e mercati della città, scoprendo frutti esotici, tuberi e spezie.

È stato l'anno in cui ho fatto tutte queste cose e trascorso ore e ore nella mia mini cucina, ed ho imparato a fare il clafoutis ed il coulis, e, credo, di averci messo tutto il mio impegno, la passione e la curiosità, spinta dalla voglia di perdermi, scoprire il piacere di questa arte, della storia di sempre, che non ha tempo. Mischiare, mescolare, impastare, provare, sbagliare, infornare, sfornare, mangiare....ma che meraviglia il mondo di queste azioni, che meraviglia!

La scorsa settimana avevo preparato questo dolce ma solo ora ho il tempo di postarlo e poi oggi mi sembra la giornata più adatta, visto che sembra che la primavera si stia facendo viva, c'è il sole ed inizia un bel tepore che scalda...speriamo sia la volta buona!

Lidea di questa torta viene da queste tortine di Cavoletto. Io ho solo cambiato qualcosa e fatto una torta!

Ingredienti:
120g burro
115g farina
90g zucchero
2uova
1pompelmo rosa
lievito per dolci mezza bustina
1/2 bicchiere di carcadè

Preparazione:
Sbucciare il pompelmo, cercando di evitare la parte bianca o rimuoverla con un coltello, sbollentarla un paio di volte in acqua bollente per eliminare l'amaro.
Tagliarla a julienne e farla asciugare da un lato.
In una ciotola lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero. Aggiungere le uova, uno alla volta, poi la farina e il pompelmo tagliato grossolanamente a dadini. Mettendo direttamente il pompelmo e non il succo ho aggiunto dell'infuso zuccherato di carcadè che avevo già pronto per ammorbidire.
Imburrare una teglia, versare il composto ed infornare a 170 gradi 20min. Io l'ho servita con del miele ai fiori d'arancio.

venerdì 7 maggio 2010

Cous cous alle verdure e Papadums

Couscous con verdure  e papadams

Questo piatto viene da una passeggiata fatta qualche giorno a fa a Lavapies, quartiere ricco di ristoranti e alimentari indiani.

Quando passo da di qui non posso fare a meno di intrufolarmi in ogni negozietto e cercare degli ingredienti che mi ispirano, anche se la maggior parte non so cosa sono o che sapore abbiano!:)
Questi alimentari sono ottimi anche perchè sono ricchissimi di spezie, puoi trovare veramente delle delizie che altrimenti , qui, non è molto facile.

In particolare l'altro giorno ho fatto rifornimento di couscous, farina di mais per le arepas della domenica, curcuma e papadums.

Cosa sono i papadums????? Sono una specie di cracker indiano fatto da farina di lenticchie e di riso. Possonoe ssere semplici o con l'aggiunta di semi di cardamomo, cumino e aglio. Prepararli è facilissimo e veloce. Si cuociono in una padella con dell'olio bollente. Si lasciano qualche secondo e si tamponano con della carta assorbente.
Normalmente si mangiano accompagnando del riso bianco e del pollo, o altra carne, con salse varie. Io li ho sempre mangiati con del pollo con peperoni ed una salsa al curry, tipico dello Sri Lanka che mi ha insegnato mio zio, originario di li!...Buonissimi!!!!!

Questa volta li ho accompagnati ad un couscous con verdure stufate.

Ingredienti:
Papadums
Couscous
1 zucchina
1 melanzana
1 cipolla
olio
curcuma

Preparazione:
Per i papadums seguire le istruzioni di sopra.
Far bollire dell'acqua salata. Nel frattempo lavare e tagliare grossolanamnete le verdure. In un tegame rosolare le cipolle con dell'olio, aggiungere le altre verdure. Stufare con del vino bianco.
Perparare il couscous. Metterlo in una ciotola e ricoprirlo con l'acua bollente. Lasciare riposare per 5 minuti.
Quindi aggiungere le verdure e servire.

Nota:Il couscous più essere preparato anche il giorno prima, anzi meglio, perchè gli da il tempo di seccarsi un pò e sgranarsi meglio.

mercoledì 5 maggio 2010

Tatin di pomodorini

Tatin di pomodorini


Buon mercoledì a tutti!!!!

Premessa: oggi non è un gran giorno! Mi sveglio fa freddo, vado al computer per vedere che tempo farà....ultimamente sono un pò ossessionata dal tempo, sto sempre li a revisare le temperature...vabbè! Brutte notizie:iniziamo la giornata con 1 grado, 1 grado???Che tristezza!

Esco di acsa per prendere l'autobus. Freddo. Arrivo a lavoro. Adesso è peggio perchè c'è il misto di freddo e tristezza e pigrizia. Accendo il computer, vado in cucina......NON C'È IL CAFFÈEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!

Quindi con le lacrime agli occhi e tra uno sbadiglio e l'altro pubblico il post. Mi dispiace ma questo è proprio il massimo che posso fare in queste condizioni.

Comunque questa tatin è stato un esperimento , ben riuscito :), di una modificazione di una ricetta del mio bellissimo nuovo libro sulle torte che avevo già provato qui.

Ingredienti:
400gr di pomodorini
passata di pomodoro
1 confezione di pasta sfoglia
150 gr di brie
origano

Preparazione:
Lavare e tagliare i pomodorini a metà eliminando i semi. In una ciotolina mischiare 4 cucchiai di passata di pomodoro con dell'olio, sale e pepe. Posizionare i pomodorini, con la parte tagliata verso l'alto, in una teglia unta eb riempire i pomodorini con la passata.
Infornare a 200 gradi per 30/40min.
Quando saranno ben cotti, togliere dal forno, tagliare il brie a fettine e posizionare sui pomodori, quindi stendere la pasta sfoglia, coprire con la carta forno e rinfornare per 25 min. Sfornare, girare su un piatto e servire calda.

domenica 2 maggio 2010

Quiche con cavolfiore, guanciale e cipolla caramellata

Quiche di cavolfiore, guanciale e cipolla caramellata

Colpevole di assenza. Ebbene si, lo ammetto senza troppi problemi.

Sono stata un pochino lontana dal blog in queste ultime due settimane ma gli impegni di lavoro, compleanno ( ehehe..si!dall'ultimo post sono invecchiata di un'annetto!!!!:) Ma non i sono certo dimenticata del mio adorato spazio..anzi!!!

Il problema è che tra la primavera che mi porta a stare fuori casa e godere di queste giornate piacevoli, del sole che mi scalda dopo questo freddo inverno, i progetti che ho, le scadenze che preoccupano, le idee, i pensieri...uffff!!!!Di tempo per raccapezzarmi nei miei 2x2 metri di cucina ne reste ben poco. E non è che non mangio, certo!Ma quello che preparo sono sopratutto insalate, macedonie e carpacci da mangiare a pranzo in ufficio e, lo ammetto, molto poco fantasiose!!!

Ma per il primo pic nic dell'anno una quiche ci voleva proprio!Sapori che conosciamo per salutare questo inverno che se ne va....

Ingredienti:
1 confezione di pasta brisèe
400 gr di cavolfiore
150 gr di guanciale
1 cipolla
miele
zucchero moscovado
olio
sale e pepe
1 uovo
panna
Preparazione:
Pulire e tagliare il cavolfiore. Lessarlo in acuqa bollente e salata per 15 min. In una padella rosolare con olio e peperoncino il guanciale tagliato e dadini, quando inizia ad dorarsi metterlo da parte.
Tagliare finemente la cipolla, saltarla in padella con dell'olio per qualche minuto, quindi aggiungere un cucchiio di zucchero e un cucchiaino di miele. Una volta sciolto lo zucchero stufare con dell'aceto balsamico e quando le cipolle aranno ben stufate, toglierle dal fuoco.
Stendere la pasta sul una teglia, aggiungere gli ingredienti. In una ciotola sbattere l'uovo con la panna, sale e pepe e versarlo sopra la torta. Informare per 40 min a 180/ 200 gradi.