martedì 21 febbraio 2012

Polpettine di pollo arrosto e patate al curry

Polpette di pollo arrosto e patate al curry

Sapete il classico reciclo del bollito della domenica che ve lo ritrovate una settimana sotto forma di polpette, patè e qualsiasi cosa la vostra creatività vi porti trasformare un avanzo? Ecco a casa mia questo è tipico e le polpettine di bollito di mia madre sono un must irrinunciabile e sono anche buonissime:)

Ecco perchè e come nascono queste polpettine easy and fast di oggi!"
Domenica sera, dopo una una settimana di lavoro full-immersion, non avevo proprio voglia di fare nulla e il pollo arrosto schiaffato in forno era l'unica possibilità che mi rimaneva..ma andando a comprare il pollo il fato ha voluto che noi passassimo ( involontariamente) di fronte ad Ikea e che quindi fosse necessario per me (digiuna alle 17:00 ) che mi fermassi e ingurcitassi un hot dog svedese....non gli posso proprio resistere.
Ve lo racconto per farvi capire il perchè e il per come non siamo riusciti a mangiare tutto il polleto infornato e mi sia ritrovata lunedì mattina con 1/2 pollo da smaltire in frigo.
Tutto qui.

Per la ricetta ho semplicemente preso il pollo rimasto, disossato e tagliuzzato. Ho bollito due papate in acqua salata, le ho scolate e mescolato il tutto schiacciandole bene. Aggiunto 1 uovo e un cucchiaio di curry. Impanato in pane grattato e fritto.
Salare e pappare!

mercoledì 15 febbraio 2012

Tortini di mele e mirtilli

Tortino di mele e mirtilli

 Poco tempo fa mi ero ripromessa di mantenere una dieta sana, ( piccole eccezioni sono ovviamente sempre possibili e ben accette:) cercando di fare molta attenzione al cibo e sopratutto agli ingredienti della mia spesa. E in effetti così è stato e sono davvero contenta di come cambia la vita alimentare quando i prodotti di cui ti nutri sono di ottima qualità, riscopri inoltre Sapori e Colori che non sempre trovi al supermercato. Inoltre avere prodotti degli orti locali, sempre freschi e vari o andare al mercato biologico e trovare molte varietà di prodotti altrimenti introvabile è una vera soddisfazione.
Che poi è vero che il biologico costa un po' di più ma ne vale davvero la pena e diciamo che, almeno per ora,. le tasche non ne risentono poi più di tanto:)

Ci sono quindi pro e contro, e uno dei contro ( prezzi a parte) è che mi è presa forse un po' troppo la mano e a volte finisce che mi ritrovo il frigo pieno di verdure e frutti che poi non ho neanche il tempo di consumare.
Ecco quindi come nascono i tortini di mele e mirtilli. Dalle mani bucate. :(

Tortino di mele e mirtilli  

Ingredienti: (8 coccottine)
6 mele piccole
100 gr di mirtilli
80 gr di zucchero
100 gr di farina con lievito
4 uova
1 vasetto di yogurt magro
80 ml di latte
50 gr di burro
1/2 limone

Preparazione: 
Pulire e sbucciare le mele. Tagliarle a fettine e lasciarle riposare con il succo di 1/2 limone.
In una ciotola unire le uova e lo zucchero e mescolare con frusta o planetaroia fino ad ottenere una crema spumosa, quindi aggiungere lo yogurt, il latte e il burro ammorbidito. amalgamare bene gli ingredienti e aggiungere la farina setacciata ( io ho usato la farina Spadoni che ha già il lievito all'interno e devo dire che mi trovo sempre bene, altrimenti aggiungete 1 bustina di lievito per dolci in polvere). Aggiungere le mele e i mirtilli ben lavati.
Foderare con carta forno le formine e versare il contenuto per 3/4.
 Infornare a forno preriscaldato e 180° per 40 minuti.
Lasciare intiepidire e spolverare con dello zucchero a velo.

P.S.: i mirtilli, non proprio di stagione, erano li belli che mi guardavano...che vi devo dire..non gli so resistere #piccoledebolezze

mercoledì 8 febbraio 2012

Gita nel Chianti

Ma vogliamo parlare di questa neve??
No vabbè, è davvero meglio sorvolare e semplicemente prenderla come una piccola settimana bianca ( che quest'anno sfortunatamente non era nei programmi per la gioia del mio ragazzo che con la neve non familiarizza molto...ma in fondo, disagi a parte è stato bello rotolarsi nella neve e giocarci un po'!


Ma invece volevo parlarvi di un weekend, quello passato, trascorso tra le colline senesi mangiando,degustando, passeggiando con un tempo fantastico e la bella compagnia degli amici di sempre :)
Io ho un profondo amore per la Toscana, fin da quando da piccola i miei genitori comprarono un vecchio casale in un paesino sperduto nei dintorni di Scansano..Poggio Ferro. Un'avventura per arrivarci e strade piene di curve sulle montagne ma poi trascorrere l'estae li era una meraviglia.
Bellissimi paesaggi, persone fantastiche simpatiche e disponibili e che cuochi ( ricordo perfettamente i ravioloni e la pasta di pane fritta della signora dell'unico ristorante/bar/alimentari/macelleria del posto:)

Partenza 10:00 e diretti verso il Chiantishire. Prima tappa Panzano in Chianti. Qui ci fermiamo a mangiare presso un piccoli ristorante che consiglio vivamente a tutti coloro che amano la cucina semplice ma ben fatta, curata e preparata con passione la Cantinetta Sassolini. Un piccolo ristorante, molto accogliente dallo stile shabby chic che a me piace assai....stufetta, patio interno dove è possibile mangiare con delle tempurature più accessibili, personale preparato e simpatico.
Insomma per farvela breve ci siamo pappati dei fantistici crostini con patè senese di milza (fantastici) e salumi locali, fettuccine varie con funghi o ragù rigorosamente tutto freschissimo, una fantastica e per me una piacevolissima novità: carbonara con cavolo nero e una coccolosissima zuppa di papate e cipolle. Questo per iniziare. Poi seguono stracotto, pollo alle erbette fresche, collo di maiale con finocchietto e il tutto accompagnato da un Sangiovese prodotto da loro.












Faticosamente dividiamo un dolce e un nocino homemade e ci dirigiamo a Siena, dove a fatica e grazie agli amici di twitter troviamo un ristrantino dove cenere. Ce ne sono di ottimi e vari ma tra le ferie e i turisti che erano in giro non c'era posto da nessuna parte....ma si può??
Ma alla fine la nostra pazienza è stata ripagata e abbiamo avuto una bella sorpresa senza pretese all'Osteria Cice. Qui abbiamo mangiato dell'ottima carne e dei ravioli ripieni di ricotta e spinaci con crema di porri..buoni!

Finalmete un po' di riposo e dopo un vago girovagare per le colline senesi amirando le meraviglie che ci circondan nel ritorno verso casa abbiamo deciso che no, non è possibile non fermarsi a Montalcino e mangiare e bere quanlcosina li?? Giusto?
Qui ci siamo affidati ai giudizi di tripadvisor, purtroppo la domenica mattinagli amici twitteriani riposano..:)
ma siamo stati davvero fortunati a trovare il grappolo blu, ristorantino raccolto e semplice, informale ma con una cucina ottima e una carta dei vini importante. Qui abbiamo optato per il menù del giorno e abbiamo assaggiato bistecca alla grappa, pinci al ragù ( divino:) ), ribbollita, cantucci e vinsanto e  brunello.





Che vi posso dire di più? Se avete l'opportunità scappate pe run weekend, viziatevi, tornerete rinati e con qualche chilo in più :)